Italiano

Barbera d’Asti D.O.C.G.

La storia del Barbera è antichissima, anche se le prime tracce "formali" di questo grande prodotto risalgono solamente al 1600. Il suo primo cantore poetico fu Giosuè Carducci che scrive di "generosa Barbera" capace di far sentire forte chi la beve, con ovvio riferimento alla gradazione alcolica ed alla corposità di questo nettare di Bacco.

Vitigno autoctono Piemontese, segue una lavorazione, già dalle uve, che mira a contenere il livello di acidità particolarmente fastidiosa se mal vinificato.

Risulta così necessaria la cernita dei grappoli più piccoli e spargoli e la loro spuntatura nel periodo estivo per consentire un'ottima maturazione ed una completa biosintesi delle sostanze tanniche responsabili del corpo della struttura e quindi della longevità.

La macerazione è lunga e molto sensibile alle condizioni climatiche, temperatura, pressione, e sbalzi termici, motivo per cui si rendono necessari ripetuti controlli e particolari accorgimenti di cantina al fine riottenere un vino più corposo, dal sapore fruttato, armonico ed intenso.

Consigli del produttore

Si abbina a carni rosse, pesci al forno, piatti a base di funghi o trifolati, ed a formaggi duri stagionati e saporiti.

Si serve ad una temperatura di 16/18°C. avendo l’accortezza di stapparlo almeno un’ora prima.

T: 16-18°C / Alc. 13% / 750 ml